Dieci Buoni Motivi

di Lorenzo Licalzi

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

per NON leggere “Le alternative dell’amore”

LicalziAMORE13[1]

1) Non leggetelo se siete  vegani, o peggio ancora astemi, se poi siete vegani e astemi allora non leggete neanche gli altri nove motivi per non leggerlo.

2) Non leggetelo perché se lo iniziate non riuscirete più a smettere, e magari avete la pasta sul fuoco e il figlio in piedi sul seggiolone, ma se avete la pasta sul fuoco e il figlio in piedi sul seggiolone, l’unico libro che potete iniziare è cinquanta sfumature di un colore qualsiasi, perché smetterete subito. Attenzione però! se quello vi è piaciuto smetterete subito di leggere questo.   

3) Non leggetelo se vi stanno sulle palle i francesi (probabile, quindi non leggetelo), e neppure se vi piacciono i noir. Qui c’è una ragazza che muore e una sorta di indagine per scoprire chi l’ha uccisa, ma se pensate di leggere un noir, non leggetelo perché vi deluderà, intanto perché non si sa neanche se è stata uccisa e poi perché  è morta settantacinque anni fa e l’assassino, se fosse vivo, avrebbe come minimo  novant’anni. Non un granché come assassino.

4) Non leggetelo se pensate che non si possa sdrammatizzare l’amore scrivendo una storia d’amore drammatica.

5)  Non leggetelo se credete alle coincidenze karmiche, il romanzo è costellato di  coincidenze karmiche, ma il primo a non crederci è chi le vive, e il secondo è  chi lo ha scritto.  

6) Non leggetelo se pensate che un romanzo non possa emozionare anche facendovi ridere, e se magari, due pagine  dopo aver riso, vi possa capitare perfino piangere.  Se siete convinti di questo allora non leggetelo, perché  prima non ridete, e dopo non piangete.   

7) Non leggetelo se immaginate di leggere un libro leggero divertente scorrevole e sentimentale. Intendiamoci, è tutte queste cose, ma quelle che vi resteranno saranno altre, perché si può scalfire l’animo delle persone anche con leggerezza e parlare di cose profonde con semplicità, senza perdere la profondità di un concetto. 

8) Non leggetelo se  siete alla ricerca di un libro che vi cambi la vita, questo non ve la cambia, ma se per caso dovesse succedere, fidatevi che non è merito del libro, ma colpa della vostra vita.

9) Non leggetelo se avete intenzione di farlo prendendolo in prestito in una biblioteca, mica per altro,  io vivo a Pieve Ligure, un paesino di 2500 abitanti, quasi tutti lo hanno letto, quasi nessuno lo ha comprato. Prima o poi la brucio, la biblioteca di Pieve Ligure.

10) Infine ecco un buon motivo non solo per non leggerlo, ma anche per non regalarlo: se lo regalate a lei potrebbe fare impietosi paragoni con “lui”, se lo regalate a lui vi dirà perché anche voi non siete così, senza sapere che se foste davvero così, non stareste con lui, e se  invece lo siete, perché non lo avete ancora lasciato?

Dieci Buoni Motivi per NON leggere “Le alternative dell’amore”
Tags: