La stanza di sopra

È sempre un piccolo miracolo leggere l’esordio di una scrittrice, dopo averne amato il libro della maturità. È come riportare indietro le lancette della scrittura, conscia però di quello che sarebbe accaduto dopo, in termini di evoluzione, perfezionamento, crescita e

BreveMente: Mi chiamo Chuck

di Rocco             Aaron Karo – Mi chiamo Chuck. Ho diciassette anni e, stando a Wikipedia, soffro di un disturbo ossessivo-compulsivo. Un tuffo nel mondo adolescenziale: complicato, tenero, divertente. Inevitabile il lieto fine. *** (3

Le ragazze

Tutti vogliamo essere guardati Ed è attraverso uno sguardo spudorato e prolungato che Evie, sedicenne alla ricerca di se stessa, viene attratta da un gruppo di tre ragazze, in un sonnolento pomeriggio estivo, e in particolare da una di loro,