Dieci buoni motivi

di Giorgio Biferali

Giorgio Biferali

per NON leggere “Il romanzo dell’anno

Il romanzo dell'anno

  1. Per il titolo, ma l’autore chi si crede di essere?
  2. Per la copertina, in cui c’è il mare, e guarda caso il romanzo è uscito non appena è arrivata l’estate.
  3. Per la copertina, in cui c’è una ragazza che rimane a galla, nel mare appunto, e guarda caso la protagonista è in coma, non sarà un po’ troppo didascalica?
  4. Perché anche se finge di guardarsi intorno, con le elezioni americane, la Brexit e tutto, sotto sotto, il romanzo è ambientato a Roma, come quello precedente.
  5. Perché parla dei millennials, anche se non ho ancora capito bene che cosa siano.
  6. Perché ci sono intere pagine dove c’è una sola frase, cos’è, Fabio Volo?
  7. Perché è un romanzo fatto di lettere. Dai, su, ma chi le scrive più le lettere?    
  8. Perché parla d’amore, come il romanzo precedente, e anche di più.
  9. Perché c’è un lieto fine.
  10. Perché è pieno di elenchi, che somigliano un po’ a questo.

 

Dieci Buoni Motivi per NON leggere “Il romanzo dell’anno”

Lascia un commento