Dieci Buoni Motivi

di Adrian Bravi

bravi-foto-220x220

per non leggere “L’idioma di Casilda Moreira

BRAVI_Cop_DEF.qxp_Layout 1

1 – Se non vi interessano i libri di viaggi, lasciatelo perdere, e anche se vi interessano i libri di viaggi, lasciatelo perdere, perché il viaggio che si racconta in questo libro è un po’ particolare, è un viaggio verso una lingua, più che verso un luogo, anche se c’è anche un luogo lontanissimo da raggiungere.
2 – Se cercate un libro dove ci siano le biciclette, vi avverto che qua non ci sono, ma ci sono i cavalli, i treni e i furgoni (c’è anche un taxi da qualche parte).
3 – Se pensate che la pampa sia un posto noioso, questo libro non fa per voi.
4 – E neanche fa per voi se credete che nuotando qualcuno non possa ingoiare una medusa.
5 – Chi è convinto che non si possa trascorrere la vita sopra un cavallo, qui sarà smentito.
6 – In “L’idioma di Casilda Moreira” non ci sono storie d’amore strazianti, ma ci sono un paio di storie di amore; una che finisce e un’altra che comincia, oppure una che ricomincia e un’altra che potrebbe finire di nuovo, ma non finisce o finisce a modo suo, come se ricominciasse anche questa.
7 – Sbaglia chi cerca qua dentro raccomandazioni per la caccia agli struzzi.
8 – Sbaglia anche chi pensa che sia un libro solo per adulti o solo per adolescenti o solo per vecchi. Questo libro va bene per qualsiasi fascia d’età, basta che si legga senza fretta.
9 – Se lo devi leggere per forza, non fa per te.
10 – E infine, non è stato mica facile elencare questi dieci punti, sconsiglio la lettura a chi pensa che la lingua sia solo un mero strumento di comunicazione e non l’essere che siamo.

Dieci Buoni Motivi per NON leggere “L’idioma di Casilda Moreira”
Tags: